Irene e Massimiliano - Un matrimonio in riva al mare | Giovanni Paolone | Fotografo di Matrimoni | Abruzzo Wedding Photographer
Scopri di più sul matrimonio di Irene e Massimiliano in riva al mare
Fotografo di Matrimonio a Teramo, Fotografo di Matrimonio Abruzzo, Fotografo di Matrimonio Abruzzo Teramo, Fotografo di Matrimonio Abruzzo in provincia di Teramo
51986
post-template-default,single,single-post,postid-51986,single-format-standard,edgt-core-1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-2.0, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,big_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Irene e Massimiliano – Un matrimonio in riva al mare

Un amore che resiste

Un matrimonio in riva al mare è quello che ha visto protagonisti Irene e Massimiliano, in un caldo pomeriggio di fine giugno. La spiaggia di Tortoreto Lido ha fatto da cornice a questo matrimonio sobrio ed elegante, che riflette il carattere di entrambi.

La storia di Irene e Massimiliano, come spesso accade, inizia quasi per caso. Entrambi militari di stanza a L’Aquila, si incontrano proprio per motivi di lavoro. Iniziano a conoscersi parlando per ore, in quelle lunghe conversazioni che non vedi l’ora di cominciare e che non sai mai quando finiranno. Perché tu stesso vuoi che non finiscano mai.
Così, dopo il primo passo di Massimiliano, i due hanno inziato a costruire il loro amore giorno dopo giorno. D’altra parte, non ci è voluto molto prima che si rendessero conto di come stavano diventando l’uno il punto di riferimento dell’altra. Presto hanno capito, infatti, che quell’amore sarebbe stato in grado di resistere a tutto: anche a quella distanza che il loro lavoro, molto spesso, li costringeva a dover sopportare. Un amore che resiste, dunque, e che si fortifica, giorno dopo giorno. Questo sentimento, così intenso e sincero, li ha portati a vivere un giorno indimenticabile, fatto di sorrisi e allegria. Le loro splendide famiglie ed i loro amici meravigliosi, poi, hanno reso unico e speciale quel giorno.

Ovunque si respirava amore: negli sguardi tra Irene e Massimiliano, nei loro discorsi durante la cerimonia, nei baci intensi che i due si sono scambiati subito dopo le loro promesse. Tutto intorno a loro parlava quella lingua meravigliosa che, d’altra parte, solo gli innamorati conoscono e possono comprendere: la lingua delle piccole cose che riempiono la vita di tutti i giorni, senza le quali essa risulterebbe meno preziosa.

Questa è la storia di quel meraviglioso pomeriggio di giugno, di quell’amore che resiste e di tutte le piccole cose in contorno.